Home > L’abito flamenco: storia e origini
sevillanas bailando flamenco con sus vestidos típicos

L’abito flamenco: storia e origini

Pochi costumi regionali sono così facili da riconoscere come l’abito gitano o il vestito da flamenco. abito da flamenco. Questo stile di abbigliamento è diventato uno dei veri segni distintivi della cultura andalusa ed è sempre presente nei pellegrinaggi e nelle feste tradizionali della regione. Un indumento essenziale anche nelle esibizioni di flamenco, essendo uno degli elementi più appariscenti e identificativi di quest’arte che ha varcato le frontiere. Ma sapete che l’origine dell’abito flamenco e la sua storia?

La storia dell’abito da flamenco è piuttosto curioso, in quanto si tratta di un capo che si è evoluto nel tempo, adattandosi alle mode ma senza smettere di essere il segno distintivo della cultura spagnola, reinventandosi con nuovi accessori, materiali e stampe. Qui spieghiamo da dove viene il vestito da flamenco e come è cambiato nel tempo.

Qual è l’origine dell’abito da flamenco?

L’origine origine del vestito da flamenco è umile. È l’abbigliamento indossato dalle donne contadine dell’Andalusia che partecipavano alle antiche fiere del bestiame tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. L’abito a balze era molto comodo e leggero, il che lo rendeva ideale per questo tipo di lavoro.

In generale, le contadine aggiungevano ricami e colori vivaci ai loro abiti, attirando l’attenzione delle donne borghesi. donne borghesi del tempo. Ciò significa che molti iniziarono a ordinare costumi in questo stile, così che il costume indossato per partecipare alla fiera divenne il “vestito ufficiale”. In particolare a partire dal 1929, durante la celebrazione del Esposizione iberoamericana, quando il suo uso divenne “ufficiale”, soprattutto grazie alla professionalizzazione del flamenco, che lo adottò come proprio abbigliamento.

Nel corso del tempo, l’abito da flamenco ha varcato i confini e ha iniziato a far parte della moda, cambiando e adattandosi alle mode del momento, pur mantenendo sempre alcune caratteristiche fisse. In effetti, è l’unico costume regionale in Spagna che si rinnova secondo la moda. Un buon esempio è la passerella del SIMOF, il Salone Internazionale della Moda Flamenca, dove si può godere di un assaggio delle tendenze di ogni anno.

Quando sono stati inseriti i pois nell’abito da flamenco?

Al giorno d’oggi, l’abito è quasi sempre lungo e di solito ha una scollatura, rotonda, a V o quadrata, che si adatta alla vita e si apre sui fianchi. Di solito è decorato con volant sulle maniche e sulla gonna ed è solitamente in colori vivaci. Si possono trovare con disegni a tinta unita, ma di solito sono stampati, il più tipico dei quali è il modello pois.

Ma sapetel’origine dei pois sul vestito da flamenco e la sua storia?? La verità è che questa stampa non era direttamente collegata a questo abito fin dall’inizio. Le prime talpe sono apparse casualmente nel XVIII secolo, in quanto si trattava di una errore di timbratura. L’effetto non piacque ai couturier dell’epoca, per cui i tessuti furono venduti a prezzi molto bassi, il che significava che venivano acquistati soprattutto dai più poveri, che ne facevano abiti da indossare alle fiere del bestiame. Così, una stampa nata come un’abitudine ha finito per diventare uno dei principali segni distintivi di un costume conosciuto in tutto il mondo.

Oggi c’è una potente industria intorno al vestito da flamenco ed è abbastanza ironico che, essendo alle sue origini un costume umile, oggi sia un capriccio che può valere anche diverse migliaia di euro. un capriccio che può valere anche diverse migliaia di euro. Per non parlare degli accessori e dei complementi che accompagnano il look. Un abito che è diventato un vero e proprio pezzo di culto.

Post correlati
Palacio San Telmo

Palazzi andalusi da non perdere

L’Andalusia è famosa in tutto il mondo...
Centro histórico de Granada

Centro storico di Granada

Granada è una città andalusa che affascina...
Qué ver en el Albaicín

Cosa vedere nell’Albaicín

L’Albaicín è il quartiere più antico di...

Spettacolo
Flamenco

Spettacoli giornalieri di flamenco dal vivo. Accompagni la sua esperienza con un’esperienza gastronomica in un bellissimo giardino all’aperto con una capacità di 150 persone.